Hai scelto
Modifica le tue scelte
offerte e novità
Carta dei vini

Descrizione generale di vino e territorio Cabernet

È un eccellente vino rosso. Deriva dalle uve di “Cabernet – Sauvignon ed ha origine bordolese. Soprattutto dalle zone del Médoc e delle Graves intorno a Bordeaux tra il fiume “La Dorgogne” e il Fiume “La Garonne”.

È uno tra i vitigni più diffusi al mondo ed è particolarmente adatto per la produzione di vini di notevole qualità e grande longevità, spesso in italia viene usato in assemblaggio con Cabernet Franc e Merlot. Questo uvaggio è comunemente noto come "taglio bordolese". Prende il nome ifatti dalla zona in cui inizielmente è stato introdotto.

Recenti test genetici effettuati sul vitigno di Cabernet Sauvignon confermano che la sua l'origine sia da attribuirsi ad un incrocio tra Cabernet Franc e il vitigno a bacca bianca Sauvignon. Inoltre, il Cabernet Sauvignon ha capacità di adattamento alle più disparate condizioni climatiche e alle più diffuse tecniche di vinificazione. A questa peculiarità si aggiunge che questo vitigno e il vino che ne si produce sono in grado di mantenere le principali caratteristiche di riconoscibilità, pur riuscendo ad esprimere perfettamente le caratteristiche che ogni territorio è in grado di conferire al proprio vino. Vinificato in purezza, produce vini intensi di colore, ricchi di tannini e sostanze aromatiche, predisposti al lungo invecchiamento. La struttura di questo vitigno permette lunghe macerazioni e prolungati affinamenti in legno, che gli permettono di sviluppare nel tempo un bouquet complesso e affascinante.

 

Le uve con le quali si produce il vino Cabernet

Il vino Cabernet IGT viene vinificato con uve al 100% pure d Cabernet Sauvignon.

Le caratteristiche varietali che questo vigneto è in grado di esprimere riguardano la foglia che è sempre di media grandezza e di forma pentagonale, pentalobata e con seni chiusi a bordi sovrapposti, quasi completamente glabra. Soprattutto quest’ultima caratteristica, permette un ampio adattamento a tutti i climi, infatti la scarsa peluria permette di catturare il giusto quantitativo di acqua, evitando le gelate invernali in aree più rigide e garantendo una adeguata risorsa di acqua nelle aree più siccitose.

Il grappolo del vitigno Cabernet – Sauvignon è di medio piccole dimensioni, di forma cilindrica e con singola ala pronunciata. La compattezza è di media struttura.

L’acino è complessivamente di media grandezza e di forma sferoidale. La buccia è blu intenso, viola se esposta al sole e molto pruinosa. La polpa è carnosa ed ha un sapore erbaceo molto leggero.

Per quanto riguarda le caratteristiche di produzione, il vitigno Cabernet – Sauvignon è mediamente vigoroso, il germogliamento è considerato per lo standard italiano medio – tardivo, con produzione generalmente media e costante. Proprio per questo il vino si adatta perfettamente alle grandi produzioni di qualità, destinate alla media e grande distribuzione organizzata. Le cantine più piccole invece riescono a produrre ottimi vini, di qualità e di pregio soprattutto se invecchiati.

Per le caratteristiche inerenti la coltura e l’allevamento, il vitigno Cabernet – Sauvignon predilige terreni poco fertili, si adatta alle diverse forme di allevamento e di potatura con espansione regolata in funzione degli ambienti prescelti atti alla coltura.

Le caratteristiche vino evidenziano infine una grande capacità di affinamento determinata dall’invecchiamento. Se vinificato con altri vitigni ne migliora notevolmente le caratteristiche organolettiche.

 

Analisi del vino Cabernet

L’esame Visivo del Cabernet IGT evidenzia un vino “Rosso” di colore rubino, compatto e con pochissimi riflessi, evidenti solo se attraversato dalla luce. Le versione affinate in botte tendono a coprire la fascia cromatica del viola.

Al naso risulta eccezionalmente intenso e persistente con netti sentori fruttati, come i frutti di bosco, le prugne secche; vegetali come la salvia, le erbe officinali, il cacao in polvere e anche sentori di spezie come il pepe nero e soprattutto la cannella.

L’esame gustativo evidenzia un sapore possente e maestoso, con tannini ben scolpiti. Il finale piacevolmente fruttato e speziato, lascia anche emergere un leggero sapore erbaceo.

 

Abbinamenti consigliati con il Cabenet

Il cabernet IGT è un vino che si adatta con un ampia gamma di piatti della ttradizione culinaria italiana, soprattutto settentrionale. È ideale con piatti a base di carni rosse e selvaggina, oltre che con bollito e zuppa di carne e verdure. È fantastico con il fagiano arrosto, con i formaggi semi-duri, con la pastasciutta classica, con i salumi poco stagionati, e soprattutto con la tipica cassoeula con polenta.

 

Temperatura di serviziono e bicchiere consigliato con il Cabenet

Deve essere servito ad una temperatura di 18° o massimo 20° centigradi, in bicchieri di tipo Bordeaux rosso, adatto ai grandi vini rossi ed in grado di concentrare al naso le note profumate. Può anche essere servito, specie nelle versioni più invecchiate e affinate, in bicchieri tipo tulipano medio adatto ai vini con vendemmie tardive.

Cerca i nostri vini sull’enoteca online sono catalogati per fascia di prezzo e tipologia, oltre che per regione e caratteristiche organolettiche.