Hai scelto
Modifica le tue scelte
Carta dei vini

Descrizione generale di vino e territorio del Recioto Docg

Il Recioto della Valpolicella DOCG è il vino dolce più famoso del Veneto. La certificazione di Origine Controllata e Garantita lo colloca esclusivamente all’interno della Valpolicella. Il Rosso Recioto della Valpolicella DOCG, venduto nella nostra enoteca on line ad un prezzo fantastico, viene prodotto in Valpolicella a Nord rispetto a Verona in circa venti comuni della Provincia, compreso il capoluogo.

Il processo di produzione di questo ottimo vino veneto, come indicato nel disciplinare, prevede una parziale passitura iniziale del grappolo, che precedentemente viene selezionato. È indispensabile utilizzare solo la parte superiore di ogni grappolo in quanto è quella che ha ricevuto la maggiore percentuale di luce e quindi più ricca di zuccheri. Le ali dei grappoli di Corvina, Rondinella e Molinara, uniche uve ammesse per la produzione del Recioto della Valpolicella DOCG, sono la parte più ricche di zucchero e quindi più adatte a conferire la giusta dolcezza al vino rosso veneto oltre che ad una elevata aromaticità.

La zona di produzione e i comuni in grado di conferire al prodotto la certificazione DOCG sono gli stessi dell’Amarone della Valpolicella, e del Valpolicella Classico DOC. Il Recioto è il fulcro della storia e della tradizione della Valpolicella. Come l’Amarone è un vino di grande struttura e buona alcolicità, con residui zuccherini tali da renderlo dolce e amabile. L’appassimento delle uve che generalmente è condotto in locali (fruttai) ubicati in collina per le migliori condizioni metereologiche, si protrae dopo la vendemmia per un periodo variabile dai 100 ai 120 giorni: l’effetto più appariscente si manifesta con l’essiccamento dell’uva e il conseguente aumento del contenuto zuccherino e degli estratti.

 

Vini affini e prodotti con le stesse uve del Recioto Docg

Come già anticipato il Rosso Passito Recioto della Valpolicella DOCG è prodotto con le medesime uve e nelle medesime zone dei vini aventi diritto alla denominazione Valpolicella, dopo che queste sono state sottoposte a leggero appassimento fino a raggiungere una gradazione naturale complessiva non inferiore a 12° alcolici.

I vigneti che servono per la produzione del Recioto della Valpolicella DOCG sono situato nel cuore della Valpolicella Classica, tra le colline di Negrar, su terrazzamenti a secco. L’altimetria ideale per la coltivazione delle vigne, finalizzate alla produzione del Recioto della Valpolicella si sviluppa a partire da 120 metri sul livello del mare e raggiunge al massimo i 250 metri s.l.m. L’esposizione ideale è verso sud-est, parametro importantissimo per la produzione di questo fantastico vino rosso, in quanto solo le porzioni di grappolo più esposte possono essere impiegate per la vinificazione. In ultimo la tipologia del terreno che è molto vario ma presenta una prevalenza di detriti alluvionali. L’Inerbimento del vigneto è consigliato.

 

Uve impigate per la produzione del Recioto Docg

Gli uvaggi che danno luogo a questo fantastico vino rosso da meditazione sono la Corvina veronese che deve essere impegnata in una percentuale compresa tra il 40 e il 70%. In alternativa è possibile impiegare il Corvinone, che non è altro ch una rivisitazione più moderna e più vigorosa dell’antica vigna di “Corvinia”. In tal caso però la percentuale massima scende al 50% in modo tale da non modificarne le specifiche organolettiche. Altri uvaggi interessati sono le uve della Rondinella che devono essere impegnate con una percentuale compresa tra il 20% e il 40% ed in ultimo la l’uvaggio di Molinara che partecipa con percentuali comprese tra il 5% e il 25%. Inoltre possono concorrere alla produzione del Recioto della Valpolicella DOCG uve provenienti dai vitigni Rossignola, Negrara, Trentina, Barbera e Sangiovese, da sole o congiuntamente fino a un massimo del 15%.

La metodologia di produzione prevede che dopo la vendemmia i grappoli migliori sono lasciati appassire in appositi locali per un periodo compreso tra 30 e 90 giorni. Questo passaggio permette, grazie all’evaporazione delle componenti liquide, di ottenere una buona concentrazione di estratti e succhi pregiati. Successivamente occorre un ulteriore invecchiamento in botti di legno che permette di ottenere un vino intenso, complesso, persistente, profumatissimo e di grande persuasione. L’etichetta può riportare le specificazioni “Classico”, che indica il luogo di produzione coincidente con la zona di più antica tradizione vinicola, e “Valpantena”, se prodotto nell’omonima valle a nord-est di Verona; tale denominazione (Valpantena) è inserita anche se il vino viene prodotto in Valpolicella impiegando uve coltivate nella Valpantena.

Descrizione del vigneto: Situato nel cuore della Valpolicella Classica, tra le colline di Negrar, su terrazzamenti a secco. Altimetria da 120 a 250 metri s.l.m. Esposizione sud-est. Tipologia del terreno: molto vario su detriti alluvionali. Inerbimento del vigneto.

 

Analisi del vino Rosso Veronese Recioto

Alla Vista

Il vino Rosso passito, principe del Veneto si presenta all’esame visivo con un colore rosso granato piuttosto carico e, talvolta, a seconda del grado di invecchiamento, anche con riflessi violacei. Difficilmente attraversabile dalla luce.

 

A naso il Recioto

L’esame olfattivo lo configura come un vino caratteristico dai sentori molto accentuati e che rimandano alla particolare dolcezza del prodotto.

 

Al Palato il Recioto

Al sorso il Recioto della Valpolicella DOCG passito si esprime con un sapore delicato, pieno, vellutato e fortemente amabile. La dolcezza è ciò che più emerge.

 

 

Temperatura di servizio e Bicchiere da utilizzare per degustare il Recioto

Stappare la bottiglia almeno trenta minuti prima di servirla. La temperatura di servizio ideale è di 18 gradi. Deve essere servito in biccieri bassi e con il calice stretto in modo da concentrare i sentori. È ideale il tipico “Bordeaux Rosso” ma può essere utilizzato senza penalizzazione alcuna anche il “Barbaresco” con la base della coppa ampia che si stringe verso la bocca.

 

Abbinamenti consigliati con il Recioto Docg

Il Recioto della Valpolicella DOCI vino rosso Passito per evvellenza è adatto per accompagnare dolci al cioccolato, dolci a pasta secca tipo la classica torta “Sbrisolona” ed è ideale con il Pandoro di Verona. Si abbina alla perfezione anche con la crostata di frutta rossa, con i dolci alle spezie, e la frutta candita.

Naviga sulla nostra enoteca online e scopri i nostri vini Veneti, troverai un’ampia selezione di vini tra cui svariati Recioti diversi tra loro per cantina di provenienza ed annata.

Sulla nostra enoteca on linee potrai trovare diverse varietà di vini Veronesi e Veneti, oltre al fantastico Recioto, tutti a prezzi molto vantaggiosi.