offerta

Fiano Moscatello Selvatico Salento "HEOS" CASTELLO MONACI

Puglia
Fiano Moscatello Selvatico Salento Igt
2019
Sku: 3491
Disponibilità immediata
Q.tà
€ 8,80 € 11,00
Spedizione martedì 22 settembre, se ordini entro 5 ore e 28 minuti

Hai bisogno di aiuto?

Vedi tutti i vini

L’azienda vinicola Castello Monaci si trova nel cuore del Salento, a Salice Salentino, in prov...
Vai alla cantina »

Caratteristiche del vino

Cantina
CASTELLO MONACI
Regione
Puglia
Carta dei vini:
Salento
Denominazione:
Fiano Moscatello Selvatico Salento Igt
Annata:
2019
Uvaggio:
Fiano, Moscatello Selvatico
Gradazione:
12,00%
Formato:
Bottiglia standard
Cl:
75cl
Stile:
Fruttato
Abbinamenti cibo-vino:
Antipasti caldi di pesce, Spaghetti alle vongole, Branzino, Formaggi freschi, Vitello tonnato, Cozze, Crostacei

Descrizione vino

È uno degli ultimi nati nella famiglia di Castello Monaci. Un vino passito di straordinaria qualità. Nasce da un “single vineyard” di Moscatello Selvatico piantato nel 2005, di fronte all’ingresso principale della cantina vinicola. È senza dubbio il vigneto più rappresentativo dell’azienda, circondato da pini secolari e attraversato da un vialetto di erbe aromatiche che conduce direttamente al castello. Le piante sono state donate al Presidente Seracca Guerrieri dalla famiglia Colosso di Ugento, che le aveva prelevate da un vecchissimo vigneto di famiglia. Sono pertanto viti non riproducibili sul mercato e la loro bassa resa produttiva conferisce una pienezza contraddistinta da una spalla acida molto difficile da trovare nei vini dolci pugliesi.  Il vitigno impiegato per la sua vinificazione è quello di Moscatello Selvatico puro al 100%. Proveniente dall’area vasta della Puglia del sud. La vinificazione prevede che il vino venga ottenuto da un singolo vigneto di Moscatello Selvatico del 2005, “Heos” della cantina Castello Monaci è un piacevolissimo e dolce Passito del Salento IGT. Le uve sono coltivate a soli 30 metri sul livello del mare su terreni argillosi e tufacei, con una resa di 40 quintali per ettaro e circondate da ulivi e piante aromatiche. Dopo la vendemmia manuale e svolta all'alba nella seconda decade di settembre, le uve sono sottoposte ad appassimento, quindi sono pigiate e pressate sofficemente prima di fermentare in acciaio a bassa temperatura. Segue un affinamento di 10 mesi in barrique di primo passaggio e un ulteriore riposo in bottiglia di 3 mesi prima della commercializzazione.

 

Caratteristiche di questo Fiano del Salento

All’esame organolettico si presenta con un colore giallo dorato alla vista, con leggere sfumature ambrate. Il profumo al naso è ricco e intenso, con sentori floreali ed erbacei di fiori d'arancio e salvia in evidenza. Il gusto contraddistingue il sorso, dolce e avvolgente, dotato di una piacevole sensazione fresca al palato, con note fruttate di pesca e albicocca che conducono al lungo e persistente finale caramellato.

 

Abbinamenti consigliati degustando queto vino bianco

Un vino che si contraddistingue per essere abbinato alla perfezione con la pasticceria secca e a base di pasta di mandorle, ma anche con una selezione di formaggi stagionati ed erborinati. La temperatura di servizio ottimale è di 12° C in calice piccolo tipo Tulipano. La gradazione alcolica raggiunta è di 13% Vol.

Altri vini della cantina CASTELLO MONACI
Ti potrebbe piacere anche