Badia a Coltibuono

Situata in Toscana, in provincia di Siena, Badia a Coltibuono deve il suo nome a Badia a Cultusboni, culto buono, buon raccolto. Nacque infatti nel 1051 con l’idea di istituire una residenza per il clero e un ospizio per i pellegrini: diventò la residenza di un gruppo di monaci benedettini animati da un fervente spirito riformatore ma soprattutto dediti al rispetto della natura e di tutte le forme del creato. Iniziarono così a dedicarsi alla coltivazione di viti e ulivi e all’introduzione di nuove specie arboree, gettando le basi per un’agricoltura sostenibile. Nel 1846 l’antenato degli attuali proprietari acquistò la struttura romanica e con i numerosi interventi che si sono succeduti negli anni sì è giunti all’attuale conformazione della Tenuta. Negli anni ’30 venne ereditata da Maria Luisa Stucchi Giuntini che con il figlio gli conferì un assetto più manageriale. Iniziarono quindi ad essere messe sul mercato le migliori annate di Chianti della Tenuta. Sino ad oggi Badia a Coltibuono è rimasta nelle mani della Famiglia Giuntini-Stucchi-Prinetti, che con il rispetto per la tradizione e un occhio attento a metodi di agricoltura sostenibile volti alla salvaguardia dell’ambiente ha sempre prodotto vini che ben esprimono i valori dell’Azienda.

Enologo:
Castelli Maurizio
Regione:
Toscana
Anno di fondazione:
1057
Vini prodotti:
Chianti, Sangiovese, Vermentino, Vin Santo, Chianti Riserva
Bottiglie totali prodotte:
240000
Ettari vigne:
63 ha
Indirizzo:
Badia a Coltibuono - Gaiole in Chianti (SI) - Loc. Badia a Coltibuono
Vini della cantina Badia a Coltibuono