Armonico:

Viene definito armonico un vino quando i suoi componenti sono in equilibrio tra loro donando una gradevole proporzione.

 

Barrique

La barrique è una piccola botte di rovere francese (solitamente Allier) la cui capacità è pari a 225 litri. Viene costruita con doghe piegare a fuoco diretto, caratteristica che dona al vino un particolare sapore.

 

Barricato

Viene definito barricato un vino che subisce un periodo variabile di affinamento in Barrique.L’affinamento in legno dona al vino un particolare sapore con sentori di vaniglia, tostato e affumicato.

 

Bouquet

Insieme di aromi e profumi del vino.

 

Corposo

Viene definito corposo un vino dotato di una consistente struttura generale.

 

Cuvèe

Miscela di più vini, anche di diverse annate, utilizzata per indicare le migliori qualità.

 

D.O.C.

Denominazione di Origine Controllata: denominazione che viene attribuita ai vini tutelati a norma di legge con disciplinari che controllano le fasi di produzioni, dal vigneto all’imbottigliamento.  L’attribuzione della denominazione attesta che il disciplinare di produzione è stato rispettato.

 

D.O.C.G.

Denominazione di Origine Controllata e Garantita: denominazione che viene attribuita ai vini tutelati a norma di legge, i disciplinari sono più severi del D.O.C. ed interessano zone più ristrette per garantire la tipicità del prodotto.

 

Enologo

Professionista della produzione vinicola, altamente qualificato, con conoscenze tecniche e scientifiche che applica nella produzione, conservazione e invecchiamento del vino.

 

Etereo

Caratteristica presente soprattutto nei vini invecchiati, profumo pungente, alcolico.

 

Fermentazione Alcolica

Trasformazione degli zuccheri contenuti nell’uva con formazione di alcoli e anidride carbonica.

 

Fermentazione Malolattica

Fermentazione successiva alla fermentazione alcolica, trasforma l’acido malico in acido lattico conferendo così un gusto più rotondo e morbido. Viene favorita nei vini rossi ed evitata in quelli bianchi e rosati per donare maggiore freschezza.

 

IGT

Indicazione Geografica Tipica, denominazione che garantisce l’origine geografica del prodotto, il rilascio è subordinato ad una dichiarazione che garantisce l’origine dell’uva.

 

Metodo Classico o Champenoise

È un processo di produzione del vino spumante: viene preparata una base di vino fermo al quale viene aggiunto il liqueur de tirage (zucchero e lieviti selezionati) il vino viene imbottigliato e posto in cantina in posizione inclinata, con il tappo rivolto verso il basso; ed inizia la fermentazione in bottiglia, lo zucchero ed i lieviti producono anidride carbonica (Bollicine). Durante la fermentazione le bottiglie vengono ruotate periodicamente in modo da convogliare le fecce verso il tappo, successivamente avviene il Degorgement il vino contenuto nel collo delle bottiglie viene congelato, la pressione spinge il tappo e fuoriescono le fecce depositate. A questo punto si aggiunge il liqueur d’expedition, la quantità di zucchero presente in esso determina la caratteristica finale del prodotto. Questo è il metodo utilizzato per la produzione dello Champagne e dei Franciacorta.

 

Metodo Charmat o Martinotti

È un processo di produzione del vino spumante: la presa di spuma (a differenza del metodo classico) avviene in autoclave. I tempi di lavorazione sono più brevi, quindi nel vino sono maggiormente riconoscibili le caratteristiche dei vitigni d’origine. Utilizzato per la produzione di Moscato e Prosecco.

 

Millesimato

Il termine Millesimato si utilizza per gli spumanti prodotti con vini della stessa annata, e viene riportato l’anno di raccolta delle uve sull’etichetta. Solitamente sono prodotti in annate speciali.

 

Mosto

Composto di acqua, zucchero e acidi che si ottiene dalla pigiatura delle uve. Con la pigiatura il mosto entra in contatto con i lieviti (contenuti nelle bucce) ed inizia il processo di fermentazione alcolica.

 

Passito

Viene definito passito un vino ottenuto dall’appassimento delle uve, tecnica utilizzata per far evaporare l’acqua contenuta negli acini ed aumentare la concentrazione di zucchero. Vino caratterizzato da un’alta gradazione alcolica.

 

Svinatura

Processo vinicolo che prevede l’estrazione del vino dal mosto terminata la fermentazione.

 

Tannico

Viene definito tannico un vino ricco di tannini, componente fondamentale che determina la struttura e la longevità del vino. Il Tannino è presente nelle parti solide dell’uva, bucce e vinaccioli, viene rilasciato durante la vinificazione. La tannicità si valuta durante l’esame gusto-olfattivo, se ben matura e stabile dona al vino struttura, energia e setosa rotondità.

 

Tonneau

Botti di rovere di circa 500 litri, Barrique la cessione dei tannini al vino è più blanda rispetto alle botti più piccole.

 

Uvaggio

Assemblaggio di uve provenienti da vitigni differenti.