Chardonnay "La Fuga" Doc Donnafugata

Sicilia
Chardonnay DOC
2015
Sku: 0740
Fino ad esaurimento scorte
Q.tà
€ 10,95 € 12,65

Opzione Quantità

3 bottiglie
€ 32,85
Acquista
-13%
6 bottiglie
€ 65,70
Acquista
-13%
12 bottiglie
€ 129,00
Acquista
-15%

Premi e Riconoscimenti

Punteggio sommelier
88/100
2016
3 Grappoli AIS

Hai bisogno di aiuto?

Vedi tutti i vini

La cantina Donnafugata Le cantine Donnafugata si presentano così “I vini di Donnafugat...
Vai alla cantina »

Caratteristiche del vino

Cantina
Donnafugata
Regione
Sicilia
Carta dei vini:
Chardonnay
Denominazione:
Chardonnay DOC
Annata:
2015
Gradazione:
13,00%
Formato:
Bottiglia standard
Cl:
75cl
Stile:
Leggero e fresco
Abbinamenti cibo-vino:
Branzino, Sushi-sashimi, Tartare-carpaccio pesce, Cozze, Antipasti di pesce affumicato, Antipasti di pesce al vapore, Spaghetti alle vongole

Descrizione vino

Il vino Bianco di uve Chardonnay La Fuga, prodotta dalla cantina Donnafugata, è un vino bianco di grande carattere che riporta nelle sue essenze tutta la storia della Cantina Donnafugata, (donna in fuga) nome di pregio che rimanda alla storia dell’‘800 quando la regina Maria Carolina, moglie di Ferdinando IV di Borbone fuggì da Napoli dopo l’invasione Napoleonica, rifugiandosi in questi luoghi.

Fu poi lo scrittore Giuseppe Tomasi di Lampedusa, nel romanzo Il Gattopardo, ad indicare con il nome di Donnafugata quei possedimenti di campagna del Principe di Salina che accolsero la regina in fuga e che oggi ospitano i vigneti aziendali.

Caratteristiche del vino

Il Vino Bianco La fuga di Donnafugata è un vino Equilibrato, dal notevole spessore olfattivo e gustativo, esprime sentori di frutta esotica come l’ananas, la mela e la banana, avvolte da un contesto minerale ricco di sapidità.

Le uve con le quali si produce il pregiato vino La fuga, sono uve di Sicilia Contessa Entellina DOC Chardonnay, vinificate pure al 100%. Le uve di Chardonnay sono allevate a controspalliera e la potatura avviene con il metodo del cordone speronato. La Densità media d'impianto raggiunge anche i 5.000 ceppi per ettaro e la produzione arriva fino a circa 60 quintali per ettaro di terreno vitato.

Le uve sono raccolte di notte, nella prima decade di Agosto, poi vengono sottoposte a pigiatura soffice. La fermentazione alcolica viene svolta naturalmente a temperatura controllata, il vino segue un processo di affinamento in vasca per alcuni mesi e poi almeno tre mesi in bottiglia prima di essere commercializzato.

Abbinamenti consigliati

Per il vino Bianco La Fuga gli abbinamenti suggeriti sono taanti, essendo La fuga un vino da tutto pasto, può senz'altro abbinarsi con crostacei, primi piatti elaborati e tonno in varie preparazioni. La pasta con le sarde o con broccoli, che rappresentano le peculiarità della cultura gastronomica locale sono abbinamenti perfetti, vanno arrochiti con l’introduzione nel piatto di pomodori, uvetta e pinoli. Si abbina bene anche ad un altro piatto della tradizione locale come il “trancio di branzino all'odore di aglio e cipolla”.

Il vino bianco La fuga, deve essere servito in calici slanciati e di buona ampiezza, può essere stappato al momento e non necessita di decantazione. La temperatura a cui deve essere servito è di 10 massimo 12° centigradi.

Altri vini della cantina Donnafugata
Ti potrebbe piacere anche