Brunello di Montalcino DOCG 2014 La Torre

Toscana
Brunello di Montalcino DOCG
2014
Sku: 0132
Prodotto esaurito

Premi e Riconoscimenti

Punteggio sommelier
90/100
2019

Hai bisogno di aiuto?

Cantina La Torre   L'Azienda Agricola La Torre è ubicata a Sant'Angelo in Colle a sud ...
Vai alla cantina »

Caratteristiche del vino

Cantina
La Torre
Regione
Toscana
Carta dei vini:
Brunello di Montalcino
Denominazione:
Brunello di Montalcino DOCG
Annata:
2014
Uvaggio:
100% Sangiovese.
Gradazione:
14,00%
Formato:
Bottiglia standard
Cl:
75cl
Stile:
Corposo e intenso
Abbinamenti cibo-vino:
spezzatino di carne e selvaggina, Gnocchi al ragù, Carne Rossa in umido, Formaggi di media stagionatura, Formaggi stagionati, Bistecca Fiorentina, Selvaggina

Descrizione vino

Il Brunello di Montalcino DOCG è un grande vino rosso Italiano proveniente dalla storica cantina di Montalcino La TorreL'uva utilizzata per la sua produzione è 100% Sangiovese. I grappoli vengono raccolti, selezionati e fatti fermentare in vasche d’acciaio ad una  temperatura controllata per 20-25 giorni; la maturazione di questo Brunello di Montalcino DOCG avviene in piccole botti di rovere per un periodo di 48 mesi e  successivamente viene imbottigliato. Nel periodo dell’imbottigliamento continua il suo processo di affinamento per altri 10-12 mesi in cantina. Viene messo in commercio non prima del quinto anno successivo alla vendemmia e se conservato in maniera ottimale può avere un invecchiamento superiore ai 30 anni.

 

Le caratteristiche di questo Brunello

Alla vista si presenta di colore rosso rubino tendente al granato. All’olfatto emana un gran profumo intenso ed elegante. In bocca risulta robusto e persistente con un sapore asciutto e caldo.

 

Gli abbinamenti consigliati degustando questo famoso vino toscano

Da servire in ampi bicchieri di cristallo alla temperatura di 18-20°; esalta le proprie qualità se aperto 3 ore prima. Si abbina a primi piatti, carne rossa in umido e alla griglia, selvaggina e formaggi stagionati.

Altri vini della cantina La Torre
Ti potrebbe piacere anche